mercoledì 7 ottobre 2009

Lètto o létto?


DUE PARERI ASSOLUTAMENTE DISCORDANTI da cui il titolo del post
1- si legge tutto d'un fiato
2- concilia terribilmente il sonno
(La prossima volta che vado in città lo compro)
_______________
L'ARTE DI CORRERE
di Haruki Murakami
Un giorno, assistendo a una partita di baseball, Murakami ha improvvisamente sentito il desiderio di scrivere e come diretta conseguenza il bisogno di correre. Da allora, sono 26 le maratone cui ha partecipato e mentre preparava quella di New York del 2005 ha iniziato a scrivere questa «specie di diario incentrato sull’azione di correre» che mette in parallelo la sua carriera di scrittore e l’esperienza del maratoneta. Perché tra le due attività Murakami trova molte correlazioni. Nel confrontarle disserta sul talento artistico e sulla creazione letteraria, espone le proprie idee sugli esseri umani e soprattutto parla di sé. Il racconto delinea il ritratto di un uomo di straordinaria determinazione e di lucida consapevolezza; una persona che ama la solitudine e la musica, che coltiva il piacere di ascoltare vecchi dischi collezionati con amore, di leggere libri e guardare video.
_____________
Listino € 18,00
Editore Einaudi
Collana Frontiere
Data uscita 29/09/2009
Pagine 160
Lingua Italiano

5 commenti:

the yogi ha detto...

interessante, la risposta orientale a forrest gump....

Ciccò.rre ha detto...

Yogi- vedremo... ho idea che sarà un libro un po' lento (un controsenso per un libro che scrive di corsa?), in linea con la filosofia giapponese.

sara ha detto...

Ciao a tutti, se siete appassionati di Murakami (io lo adoro!) vi consiglio un cd di musica jazz, non a caso il genere di musica che ama Murakami, ispirato ai suoi libri....una meraviglia!!! Vi dico solo che ci sono dei brani intitolati dolphin hotel, naoko’s theme, norwegian wood….si intitola APNEA della Abeat Records e i musicisti sono Max De Aloe all’armonica cromatica e Bill Carrothers al piano. Io l’ho trovato per caso alla Ricordi a Milano ma so che lo vendono anche su questo sito /www.jazzandmore.it/ una meravigliosa scoperta….merita davvero!! Ciao e buon ascolto. Sara

Ciccò.rre ha detto...

Sara, bentrovata!
Non a caso Murakami ci aveva costruito una professione attorno al jazz.

runners per caso ha detto...

lo sto aspettando, dalla Einaudi me lo devono inviare
ciaoo
denise