giovedì 1 ottobre 2009

il Centro - 2° episodio


Ieri sera il II incontro con l’osteopata si è concentrato sulle articolazioni della gamba e del piede infortunato per poi chiudersi con un ulteriore trattamento al collo, da sempre personale punto critico.
Il cambio del colore del “kinesio taping” non corrisponde, così come credevo, ad una diversa azione del cerotto. È un fattore assolutamente estetico al quale le sciure che vanno dall’osteopata perché fa tendenza, quest’estate erano particolarmente attente ad abbinare al pareo nuovo o al costume firmato.
Rispetto al trattamento scorso è stata aggiunta quella specie di bandierina sfrangiata sotto il malleolo ed una diversa tensione nell’applicare il cerotto che, a sua volta, determina una differente azione.
Mi secca un po’ il dover muovermi dal mio burbero scetticismo ma un lieve beneficio, ad oggi, dopo due applicazioni, mi sembra d’averlo riscontrato.
Con la prossima puntata vi racconterò della visita dal fisioterapista che ho in agenda per il fine settimana.
____________________
Senza nessun coinvolgimento (?!), puramente per onor di cronaca, riporto che due figlie su tre, per la stagione 2009/2010, hanno scelto l’iscrizione alla Polisportiva Libertas Lupatotina per poter proseguire con l’atletica leggera.

4 commenti:

Fatdaddy ha detto...

Più carini quelli azzurro puffo! :)

the yogi ha detto...

senz'altro quoto il fat, troppo più cools! ;) oh, ma sai che il mio 'fastidio' è concentrato esattamente sulla 'bandierina' di cui parli? chiederesti lumi per me? se credi sia il caso.... ;)

Alvin ha detto...

Bene che il tuo scetticismo sia stato scalfito... vorrà dire che qualcosa fanno sti benedetti cerotti!!
Coplimenti anche per le Bimbe l'Atletica italiana ha bisogno di nuove leve!!

Ciccò.rre ha detto...

La prossima volta pretenderò di tornare all'azzuro.
Yogi: -stasera domando senz'altro e poi ti aggiornerò
Alvin: -scalfito. Hai usato la parola giusta. Pensa quando comincerò sul serio con le terapie e le manipolazioni.