lunedì 18 ottobre 2010

Superenalotto

Sabato mattina. Corro a sensazione avendo come unico obiettivo quello di chiudere un casuale anello abbastanza lungo con andature relativamente lente.
Al rientro schiaccio lo stop e vien fuori che, fatalità, ho corso venti km tondi-tondi in cento minuti tondi-tondi.
Sull’onda della simpatica e stravagante casualità, gioco la schedina del Superenalotto (hai visto mai, magari è la volta buona…).
5 riquadri da 6 numeri ciascuno, un totale di 30 numeri su 90 disponibili.
Nemmeno a farlo apposta! Prosegue la tendenza e totalizzo uno zero tondo-tondo.

5 commenti:

theyogi ha detto...

hehehe, alla legge dei grandi numeri poco importa delle nostre aspirazioni..... :)

Caio ha detto...

Abbandona il gioco e datti alla corsa :)))

insane ha detto...

Dal titolo pensavo che... accontentati dei 20.. ;)

La Polisportiva ha detto...

E' un segno del destino... sei stato prescelto!
:-)

Patty ha detto...

in bocca al lupo allora :-)))